Your browser is not fully supported. Please upgrade your browser.

Vai al contenuto principale
Fibra

La storia della lana Merino


La lana è stata usata nell'abbigliamento per millenni: dall'uomo primitivo che si vestiva con le pelli lanose delle pecore selvagge passando per la civiltà babilonese quando le persone distinsero per la prima volta le pecore da allevamento alimentare da quelle per produrre lana, senza dimenticare i tempi dei romani che hanno lasciato tracce precise di allevamento selettivo per un vello di qualità superiore, per arrivare all'ascesa della lana durante il Medioevo in Europa. Verso la fine del XVIII secolo, la rivoluzione industriale iniziò un movimento che portò l'industria tessile dalla casa all'officina e alla fabbrica.

LA STORIA DELLA LANA MERINO

Le pecore Merino australiane hanno recitato e continuano a recitare un ruolo importante nella moda internazionale. Essendo altamente resiliente, la lana veniva usata prevalentemente in abiti casual, in particolare per le divise militari e per l'abbigliamento da lavoro. Ma il grande passo avanti della lana nel mondo della moda è arrivato nel decennio successivo alla prima guerra mondiale, quando Coco Chanel ha reinventato le regole della moda e ha prodotto un abito in jersey di lana fine. Da allora, la lana è sempre stata usata nella moda.

La fine della seconda guerra mondiale ha segnato un'altra rivoluzione della moda chiamata "The New Look". Lanciato dalla casa di Christian Dior, questo stile impiegava una quantità eccessiva di lana nei vestiti come reazione alle razioni e alle carenze degli anni della guerra.

Nel 1954, il giovane designer Yves Saint Laurent vinse il primo e il terzo premio nella categoria dedicata all’abbigliamento del concorso International Wool Secretariat a Parigi, mentre un giovane Karl Lagerfeld vinse il primo premio nella categoria dei cappotti. Accettando i rispettivi premi per il design della moda, da una giuria composta da Hubert de Givenchy e Pierre Balmain, quegli stilisti hanno fatto la storia della moda...

Nel corso degli anni, i look classici e molto amati hanno beneficiato delle qualità della lana Merino. Dal piccolo abitino nero, al maglione con scollo a V, ai raffinati tailleur sartoriali, la lana Merino ha un fascino senza tempo. Oggi, stilisti e creatori di lana di tutto il mondo continuano a collaborare con i migliori produttori di tessuti per produrre capi in lana Merino di qualità e fare in modo che i consumatori traggano vantaggio dai suoi benefici naturali.

PRODUZIONE DELLA LANA MERINO

Gli agricoltori australiani hanno fatto grandi progressi nella produzione di lana Merino negli ultimi duecento anni e oggi sono giustamente orgogliosi della loro tradizione di eccellenza.

Molte comunità rurali e regionali continuano a essere supportate da questa industria con oltre 50.000 agricoltori australiani e molte altre decine di migliaia di lavoratori del settore. La maggior parte delle aziende agricole australiane continua a essere di proprietà e a gestione familiare, con competenze uniche e un grande senso di orgoglio che viene tramandato di generazione in generazione.

L'industria della lana australiana è la più avanzata al mondo. Nessun altro paese ha un sistema di commercializzazione della lana così efficiente, trasparente e altamente sviluppato; una forza lavoro addestrata e registrata di oltre 20.000 produttori di lana che forniscono lana Merino bianca pulita agli addetti alla trasformazione di tutto il mondo; e risultati dei test di laboratorio oggettivi allegati a quasi tutte le balle di lana Merino esportate.

I sistemi avanzati australiani possono anche tracciare la lana fino al terreno in cui è stata prodotta, dando fiducia ai consumatori sull'origine e sulla qualità della lana Merino utilizzata nei vestiti che acquistano.